La terapia sistemico-familiare

Il sé è una dinamica relazionale

Humberto Maturana

La psicoterapia ha come obiettivo di incentivare il processo evolutivo e creativo dell’essere umano. Nel processo terapeutico è fondamentale restituire alle persone quella mobilità che spesso la sofferenza sottrae portando alla paralisi. Questo processo offre la possibilità di ridiscutere quanto è stato vissuto nella propria famiglia di origine, nella propria famiglia attuale e nei differenti altri sistemi per riattivare il proprio processo di individuazione.
Nella concezione sistemica, l'essere umano viene osservato all'interno dei suoi contesti relazionali in quanto la relazione con gli altri viene considerata imprescindibile. Così un elemento acquista senso allargando l’ottica di osservazione al contesto/sistema di riferimento, poiché tutto è collegato, soprattutto i membri di una famiglia.

Per la terapia sistemica la sofferenza del singolo è spesso espressione di un disagio dell’intero sistema familiare o contesto di vita. Accade che la persona sofferente si faccia portatrice di un contesto disfunzionale e, in quest’ottica, l’obiettivo è il cambiamento dell'organizzazione del sistema, ovvero delle modalità disfunzionali di comunicazione e interazione tra i membri della famiglia.
Un lavoro terapeutico basato sull’approccio sistemico-relazionale può essere svolto in un setting individuale, di coppia o familiare, a seconda dei casi e delle necessità.

PSICOTERAPIA INDIVIDUALE
La psicoterapia individuale ha come obiettivi: il raggiungimento del benessere soggettivo, il miglioramento della qualità delle proprie relazioni e la scomparsa o diminuzione di sintomi e atteggiamenti disfunzionali.
Attraverso la relazione psicoterapeutica si possono individuare risorse personali che in alcuni momenti della vita si fa fatica a riconoscere. Paziente e terapeuta lavorano insieme per comprendere la natura delle difficoltà, produrre dei cambiamenti e per incentivare nuovi modi di osservare ed interagire nei propri sistemi di riferimento.

PSICOTERAPIA DI COPPIA
La psicoterapia di coppia si pone l’obiettivo di aiutare i membri di una coppia a superare i momenti difficili che incontrano nel loro percorso insieme. Tali difficoltà si possono manifestare in modi diversi: incomprensione reciproca, problemi nella sfera sessuale, divergenze nello stile genitoriale, confusione rispetto al proprio ruolo all’interno della coppia, tradimenti, gelosie, separazioni, etc.
Le reciproche differenze individuali, riconosciute e comprese, possono diventare elemento di arricchimento per i singoli e soddisfare il bisogno di completamento e di armonia.
Ci sono fasi della vita che pongono la coppia di fronte a delle scelte e che richiedono una nuova contrattazione di ruoli e posizioni nella coppia: la nascita dei figli, la malattia o la perdita dei genitori, difficoltà lavorative, etc.
La terapia di coppia cerca di fornire ai due partners una nuova chiave di lettura dei comportamenti propri e altrui nei momenti di crisi, e di individuare ed applicare dei cambiamenti che possano ristabilire un nuovo equilibrio ridando serenità alla coppia.
 

PSICOTERAPIA CON LA FAMIGLIA
La psicoterapia familiare si svolge tramite incontri a cui partecipano, di regola, tutti i membri della famiglia. L’intento è di comprendere insieme come la storia delle relazioni possa aver portato ad una situazione di sofferenza della famiglia e alla presenza di un sintomo in uno o più dei suoi membri. Nella terapia familiare, quindi, l’attenzione è spostata dall’individuo all’intero sistema. Il sintomo acquisice una sua specifica funzione ed un particolare significato che viene riletto all’interno delle relazioni familiari. La famiglia, così come l’individuo, ha un ciclo di vita che evolve attraverso varie fasi come il matrimonio, la nascita del primo figlio, l’adolescenza, la morte di un coniuge, l’uscita da casa dei figli etc. 

Questi momenti di transizione possono risultare critici in quanto è necessario modificare l’intera organizzazione per rispondere alle richieste della nuova fase.

L’obiettivo della terapia familiare è permettere ai membri della famiglia di comprendere il significato del disagio e poi cercare, attraverso la collaborazione di tutti i membri, delle strategie che possano migliorare le interazioni e le dinamiche familiari.